Libri

» Progetti di lettura per il 2021: un viaggio nella letteratura italiana. #unaValigiadItalia

Sì, lo so.
Questo terribile 2020 non è ancora finito e io penso già ai progetti per l’anno prossimo. Vediamola così: aprirmi alle nuove sfide di lettura mi aiuterà a scacciar via un po’ di pensieri negativi, no?
Quest’anno i libri mi hanno salvata. Veramente. Ogni volta in cui mi sentivo crollare, cedere, in cui mi sentivo persa, rifugiarmi nelle pagine di un libro mi ha permesso di andare avanti. Ho letto tantissimo e vorrei continuare a farlo anche nel 2021.
Quindi, tra i tanti progetti che sto seguendo – vi ricordo che si continua con Shakespeare! – ho deciso di crearne un altro, per riempire un vuoto imperdonabile: la Letteratura Italiana.

Ma cosa intendo più nello specifico? Non solo i più famosi testi dell’800 e del ‘900, ma anche autori contemporanei. Voglio arricchire le mie conoscenze facendo un vero e proprio viaggio tra le pagine dei grandi scrittori e delle grandi scrittrici italiani/e.

Ovviamente, però, mi piacerebbe coinvolgere anche chi mi segue. Pertanto vi lascio qualche semplice regola. Ma non c’è da preoccuparsi, sarà piuttosto libero!

Continua a leggere “» Progetti di lettura per il 2021: un viaggio nella letteratura italiana. #unaValigiadItalia”
Promoted Post

Sponsored Post Learn from the experts: Create a successful blog with our brand new courseThe WordPress.com Blog

WordPress.com is excited to announce our newest offering: a course just for beginning bloggers where you’ll learn everything you need to know about blogging from the most trusted experts in the industry. We have helped millions of blogs get up and running, we know what works, and we want you to to know everything we know. This course provides all the fundamental skills and inspiration you need to get your blog started, an interactive community forum, and content updated annually.

Libri

» Esodo e Giorno del Ricordo: due libri che consiglio.

È difficile parlare di alcuni argomenti sul web.
Un po’ perché si corre il rischio di trovare persone pronte a non comprendere, a puntare il dito, a criticare; un po’ perché si tratta di un tema di cui ancora oggi si discute molto.

Partiamo da una premessa.
Io sono una persona che prima di parlare vuole conoscere, riempire i vuoti, comprendere.

Come da titolo avrete compreso che oggi vorrei affrontare un argomento ancora spinoso: quello delle Foibe, ma più in particolare del lungo Esodo – o meglio, più esodi! – che portarono molti italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia a lasciare le proprie case e venire in quella che credevano essere la propria patria, o in alcuni casi a raggiungere destinazioni molto più lontane, come l’Australia, ad esempio.

Quest’anno ho deciso di leggere qualcosa a riguardo e mi sono concentrata su un Saggio Storico del Professor Raoul Pupo – di cui ho anche visto numerosi documentari sul sito di Rai Cultura – e su un progetto teatrale di Simone Cristicchi e Jan Bernas, intitolato Magazzino 18.

A me non interessano i numeri, ma le persone.
Non me ne frega nulla dei colori politici, voglio cercare di capire cosa abbia portato a un tale Esodo.
Sono, ovviamente, anti-fascista, ma… sono anche dell’idea che tutti i Regimi siano da condannare perché fanno largo uso di violenza e soprusi, e non permettono all’individuo di avere la sua libertà – sempre nel rispetto, ovviamente, della libertà altrui -. Condanno la violenza, e voglio conoscere pagine di storia che molto spesso sono state silenziate o nascoste.

Se da un lato, quindi, non sopporto chi gonfia i numeri e fa paragoni inopportuni con altri avvenimenti ben più gravi (vedi la Shoah o gli altri genocidi etnici); dall’altro lato non sono per il silenzio. Voglio sapere. Perché conoscere è sempre importante.
Tutta questa premessa per dire che:

  1. Non sono un’esperta di questo periodo storico, ma ho deciso di informarmi almeno un minimo, pur considerando il fatto che ancora so poco. Quindi quello che andrete a leggere sono riassunti o riflessioni sui libri letti.
  2. Se dovete arrivare qui con le vostre ideologie politiche, andate altrove.
  3. Rispettiamo sempre le persone. Grazie.
Continua a leggere “» Esodo e Giorno del Ricordo: due libri che consiglio.”
Film, Serie Tv

» This is Us: quando una serie ti riempie il cuore di emozioni.

Non c’è nessun limone tanto aspro da non poterci fare qualcosa di vagamente simile ad una limonata.

Non di soli libri vive Marta.
Scherzi a parte, non sono una di quelle persone che divora serie tv o film. Ne guardo, ma molto spesso in maniera frammentaria. Sono poche le serie tv che ho completato, molte altre che non ho neanche iniziato. Lo scorso anno, però, ho tanto sentito parlare di This is Us e alla fine ho deciso di recuperarla.
Ad essere sincera, in maniera piuttosto superficiale, inizialmente ho deciso di vederla per due motivi: dicevano tutti che avrei pianto tantissimo (team mai una gioia, chiudi la porta e piangi insieme a me -cit.), e poi c’è Milo Ventimiglia. Ora, per gli amanti di Una mamma per amica, Milo è Jess. Ed io sono da sempre e per sempre #teamJess. Potevo quindi non vedere questa serie con il ragazzo che mi ha rubato il cuore? Eh, no, non sia mai!

Così ho iniziato a vederla.
Prima puntata: lacrime.
Prima puntata: Milo quanto-sei-bello-aiuto.

Siamo serie, ok.
Se avete tanto amato Jess, ma anche se non lo avete amato, date una possibilità di nuovo a Milo, perché con Jack si è superato! È molto maturato e ha realizzato un personaggio che vi entrerà subito nel cuore. Impossibile non amarlo.
Ora, placo gli ormoni, torno seria e cercherò di buttar giù tutti i motivi e i pensieri per cui dovete guardare questa serie tv se ancora non lo avete fatto.

MA, attenzione, io la quinta stagione non la sto ancora guardando, quindi NIENTE SPOILER, grazie.

Continua a leggere “» This is Us: quando una serie ti riempie il cuore di emozioni.”
Libri

» 3 Libri per un Tema: 3 personaggi femminili odiosi.

Ultimo lunedì del mese, è tempo della mia rubrica: 3 Libri per un Tema!
Qualche mese fa lo avevo fatto con i personaggi maschili, ma… Esistono anche figure femminili che per vari motivi mi hanno scatenato emozioni molto negative. Ne ho selezionate tre!⁣⁣
Come sempre potete trovare i miei consigli anche sulle mie pagine Facebook e Instagram!

Continua a leggere “» 3 Libri per un Tema: 3 personaggi femminili odiosi.”
Libri

» Romeo e Giulietta, William Shakespeare – #aTeatroconShakespeare

Lettura di febbraio per il mio progetto #aTeatroconShakespeare.

A volte il fato si rivela prezioso. Come sapete sto cercando di leggere le opere di William Shakespeare in ordine cronologico e… a febbraio, mese dell’amore, è caduta proprio la lettura del tragico amore di Giulietta e del suo Romeo. Forse una delle storie “d’amore” più conosciute, amate e rappresentate. Perlomeno, è una di quelle che personalmente amo di più, e di cui ho visto più versioni cinematografiche e teatrali.

Romeo e Giulietta è l’opera che ho letto più volte del caro Bardo, e a cui non mi stanco mai di tornare. Rileggerla nella traduzione di Salvatore Quasimodo per i Meridiani Mondadori è stato magico. L’ho trovata ancor più bella, più poetica, più scorrevole da seguire. L’ho amata ancor di più, se possibile. Ma, andiamo ad analizzare fonti e trama e poi, avvalendomi anche di testi critici oltre alle mie personali impressioni, ve ne parlerò un po’ meglio.

Continua a leggere “» Romeo e Giulietta, William Shakespeare – #aTeatroconShakespeare”
Libri

» Cujo, di Stephen King

Letto per la tappa di Febbraio della #readingthedarkchallenge di Louchobi e Sono solo Libri a tema: un horror | weird | gotico con al centro una creatura non umana.

Tornare a leggere Stephen King è sempre una nuova e stimolante sfida con me stessa.
Lo ammetto sono una fifona e non proprio un’amante delle storie horror, eppure da quando ho iniziato a scoprire i suoi libri sono sempre più stupita dalla sua abilità nel creare trame e intrecci che rapiscono il lettore, lo tengono con il fiato sospeso, ed è davvero difficile fare una pausa.
Ed è successo di nuovo, con Cujo, la lettura che ho scelto per partecipare alla tappa di febbraio della #Readingthedarkchallenge!
Sebbene l’ansia fosse tanta, non riuscivo ad allontanarmi da quelle pagine, tanto da divorare il testo in meno di tre giorni!

Continua a leggere “» Cujo, di Stephen King”
Libri

» 10 Letture d’Amore: tra classici e contemporanei, sfumature d’amore, ma anche commozione.


San Valentino, la festa degli innamorati.
In verità non è un evento che festeggio, pur avendo al mio fianco una persona che amo e che ricambia il mio amore, ma perché non portare in questo mio spazio virtuale qualche consiglio letterario a tema Amore?
E così, ho deciso di consigliarvi 10 Letture che esprimono le diverse sfumature dell’amore, con un tocco tragico che io amo particolarmente.
Sadica? No, ma ammetto che sono più attratta da storie dove si deve lottare per questo sentimento, rispetto a trame troppo stucchevoli e a volte neanche così reali.

Quindi, sì, sono consigli a tema Amore, ma per gran parte dei titoli, le lacrime sono assicurate!
Ho deciso di non citare i grandi classici della letteratura, quelli troppo conosciuti e consigliati da tutti; e anche di seguire il mio cuore, le letture che più ho amato.

Continua a leggere “» 10 Letture d’Amore: tra classici e contemporanei, sfumature d’amore, ma anche commozione.”
Libri

» Le ricette della signora Tokue, di Durian Sukegawa

Letto per il Gruppo di Lettura su Instagram #Giappomania di ire_chan_
Tema di Gennaio: cibo e cucina Giapponese
.

La trama di questo libro mi attraeva con forza; non so perché, ma sentivo nel profondo che questa storia mi sarebbe piaciuta, avrebbe toccato in qualche modo le corde della mia anima. E, in effetti, non sono stata ingannata. Oltre al fumetto Gourmet di cui vi avevo parlato qualche settimana fa, ho deciso di leggere anche questo romanzo, e ve lo consiglio.
È una storia non solo adatta agli amanti del Giappone e della cucina giapponese – in questo caso, soprattutto dei dolci! -, ma anche a chi ha voglia di cercare pagine che profumano di poesia, intessute di dolcezza, ma anche di nostalgia. La bellezza delle piccole cose, l’importanza dell’ascolto e della libertà.

Continua a leggere “» Le ricette della signora Tokue, di Durian Sukegawa”
Libri

» Per questo ho vissuto. La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili, di Sami Modiano


Se penso a Sami Modiano provo una profonda tenerezza.
Non ho avuto la fortuna di incontrarlo o di ascoltare in presenza le sue parole, ma ogni volta che l’ho scorto in un video, ho avvertito tristezza ma anche un gran desiderio di abbracciarlo. Vedere quegli occhi gonfi di lacrime, la voce spezzata, ma la volontà di parlare di chi e per chi non ce l’ha fatta, mi ha molto emozionata e commossa.
Ho deciso di acquistare questo libro in edicola e di leggerlo proprio nel mese della Memoria – è stata infatti l’ultima lettura di gennaio – perché avevo voglia di ascoltare la sua voce, di leggere della sua vita, di conoscere la sua storia, con tante ombre ma anche luci.

Sami Modiano è uno dei pochi bambini sopravvissuti all’orrore di Auschwitz.
Un bambino.
Solo, un bambino.

Continua a leggere “» Per questo ho vissuto. La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili, di Sami Modiano”
Libri

» Se questo è un uomo | La tregua, di Primo Levi

Gennaio con Primo Levi.

A Gennaio ha preso il via il mio progetto #UnaValigiadItalia dedicato alla Letteratura Italiana. Ho voluto iniziare con Primo Levi perché avevo voglia finalmente di approfondire i suoi libri sulla terribile esperienza nel campo di concentramento e sull’odissea del ritorno a casa. Quale nome più adatto, del resto, per il mese della Memoria?

Leggere Primo Levi è stata un’esperienza forte, intensa e seppur nella sua tragicità, bellissima. In particolar modo con Se questo è un uomo, ho avvertito delle emozioni importanti, ed è cresciuta ancor di più la voglia di continuare a leggere e riflettere sul tema della Memoria, e a diffondere nel mio piccolo l’importanza del conoscere la storia, anche nei suoi più terribili eventi, in modo tale non solo da crescere interiormente ma da capire quanto sia importante ricordare e provare a migliorarsi, anziché tornare indietro.
Purtroppo lo so, non dipende dal singolo, ma… finché avrò vita continuerò a parlarne, grazie anche a letture a tema.

La Tregua, però, è stata ugualmente interessante. Perché molto spesso si può tendere a pensare che una volta liberati, tornarono subito tutti a casa. Ma no, non è così. Levi restò lontano dalla sua Torino per quasi un anno dopo la liberazione, attraversando una serie di stati ed esperienze particolari. E qui sono narrate, con più tranquillità rispetto alla stesura intensa di Se questo è un uomo.

Parlare di questi libri non è facile, ma provo ugualmente a esprimere i miei pensieri.

Continua a leggere “» Se questo è un uomo | La tregua, di Primo Levi”
Libri

» 10 Letture Invernali: dai classici ai fantasy, dalle fiabe, ai romanzi storici.

Sì, lo so.
L’inverno è quasi finito e io arrivo adesso con questo articolo.
Il fatto è che ci tenevo a farlo, avendo iniziato questa rubrica qualche mese fa con le letture autunnali. Vorrei riuscire a creare dei consigli per ogni stagione, quindi, anche se con enorme ritardo, eccomi qui.
Magari non saranno utili per questo inverno che in verità sta già lasciando il posto alla mia cara primavera, ma potrebbero essere dei validi spunti per il prossimo, no?

Che poi, diciamolo. Non esistono veramente letture precise per ogni stagione. Quando il libro ti chiama, lo prendi a prescindere dal periodo che stai vivendo, giusto?

Se penso alla stagione invernale mi vengono in mente diverse cose: i paesaggi innevati, il calore del fuoco, le bevande calde, e quindi penso a quei libri anche corposi che possono scaldare, emozionare, o che possono trasportarti proprio nella neve che da troppo tempo non vedo per bene.

Sulla base di simili sensazioni, vi consiglio 10 letture secondo me adatte a questa stagione!

Continua a leggere “» 10 Letture Invernali: dai classici ai fantasy, dalle fiabe, ai romanzi storici.”