Libri

» Progetti di lettura per il 2021: un viaggio nella letteratura italiana. #unaValigiadItalia

Sì, lo so.
Questo terribile 2020 non è ancora finito e io penso già ai progetti per l’anno prossimo. Vediamola così: aprirmi alle nuove sfide di lettura mi aiuterà a scacciar via un po’ di pensieri negativi, no?
Quest’anno i libri mi hanno salvata. Veramente. Ogni volta in cui mi sentivo crollare, cedere, in cui mi sentivo persa, rifugiarmi nelle pagine di un libro mi ha permesso di andare avanti. Ho letto tantissimo e vorrei continuare a farlo anche nel 2021.
Quindi, tra i tanti progetti che sto seguendo – vi ricordo che si continua con Shakespeare! – ho deciso di crearne un altro, per riempire un vuoto imperdonabile: la Letteratura Italiana.

Ma cosa intendo più nello specifico? Non solo i più famosi testi dell’800 e del ‘900, ma anche autori contemporanei. Voglio arricchire le mie conoscenze facendo un vero e proprio viaggio tra le pagine dei grandi scrittori e delle grandi scrittrici italiani/e.

Ovviamente, però, mi piacerebbe coinvolgere anche chi mi segue. Pertanto vi lascio qualche semplice regola. Ma non c’è da preoccuparsi, sarà piuttosto libero!

Continua a leggere “» Progetti di lettura per il 2021: un viaggio nella letteratura italiana. #unaValigiadItalia”
Senza categoria

! Il blog va in Pausa !

Photo by Pixabay on Pexels.com

Buongiorno a tutti voi che mi seguite! 🙂
Pubblico questo post per annunciarvi che il blog va in pausa per circa un mese.
Dopo quasi un anno finalmente posso tornare a casa, nelle Marche, dalla mia famiglia e non ho francamente voglia di mettermi al pc per scrivere recensioni o altri articoli.

Ma non temete, a fine luglio (dal 23 in poi) torno e sicuramente avrò tante altre letture da raccontarvi e consigliarvi!

Intanto, se volete continuare a seguirmi vi aspetto sulla mia pagina Instagram che tenterò di tenere aggiornata anche in questo periodo di assenza.

A presto,

e buone vacanze!

Marta

Libri

» 10 Letture per l’Estate: tra sogni, fantasia, evasione ed emozioni


E così un’altra calda estate ha inizio.
Non che le temperature così alte e afose siano così particolarmente gradite, ma parliamo di libri!
Sì, perché come per ogni stagione anche per l’Estate ho pensato ad alcune letture che in qualche modo, per un motivo o per un altro, mi sento di consigliare per questi tre mesi!
Scorrendo il blog potete trovare anche i miei consigli per la Primavera, l’Autunno, l’Inverno e non solo!

L’estate vorrei collegarla ad alcuni temi: il sogno, sicuramente, ma anche la fantasia e la possibilità di evadere ancora di più per qualche tempo da una realtà frenetica. Ma la connetterei anche alle emozioni e agli insegnamenti importanti. E al viaggio, naturalmente. Quindi, di seguito troverete i miei 10 consigli + 1 per questa stagione!

Continua a leggere “» 10 Letture per l’Estate: tra sogni, fantasia, evasione ed emozioni”
Libri

» Elbrus, di Giuseppe Di Clemente e Marco Capocasa

Quando Marco Capocasa, uno dei due autori del romanzo di cui vi parlo oggi, mi ha contattata per propormi il loro lavoro, sono rimasta subito colpita non solo dalla trama ma anche dalla presentazione accurata. Con tutta sincerità, non è così scontato trovare autori “emergenti” – o che comunque vogliono proporre i loro testi – che rispettino il blogger di turno. Sovente arrivano messaggi tutti uguali, senza neanche capire a chi la e-mail è destinata; o peggio ancora due righe di cui una con un link del libro da acquistare, e poi la richiesta di recensione. Be’, con tutto il rispetto, cari autori, da me non otterrete nulla con un simile atteggiamento.
In questo caso, invece, sono subito stata attratta dalla presentazione e, anche se la fantascienza rimane un genere non proprio in linea con i miei gusti – pur avendo affrontato diversi libri sul tema – ho accettato, e a lettura conclusa penso di aver fatto proprio bene.

Il libro mi è piaciuto.

Ringrazio sin da ora Marco Capocasa e Giuseppe di Clemente per la copia cartacea, e consiglio la lettura soprattutto agli amanti del genere sci-fi, ma anche a chi ha voglia di trovare una storia avvincente e ricca di messaggi importanti sulla nostra umanità.

Continua a leggere “» Elbrus, di Giuseppe Di Clemente e Marco Capocasa”
Libri

» Il porto proibito, di Teresa Radice e Stefano Turconi

Prima di andare un po’ in montagna nel week-end ne approfitto per aggiornare anche oggi il blog con una delle mie ultime letture. In verità nel mio “programma di lettura” per il mese di giugno, questo graphic novel non era incluso, ma mi attirava da così tanto tempo che non ho saputo resistere alla sua voce ammaliante. Dei lavori della coppia Radice-Turconi, Il Porto Proibito sembra essere quello più amato dai lettori, e dopo averlo letto posso comprenderne il motivo. Anche se, in tutta sincerità dai tre graphic novel che ho letto non ho avuto delusione alcuna. Anzi. Tornare ai loro disegni, alla bellezza delle loro tavole, e alla poesia delle parole, per me è come sempre approdare a un porto sicuro. Certa, ormai, che alla fine della lettura avrò il cuore gonfio di emozioni.

In questo mio spazio virtuale vi ho già parlato di Non stancarti di andare, e de La Terra, il cielo, i corvi, ma oggi cercherò di esprimere le mie riflessioni su un lavoro precedente, diverso per alcuni tratti, ma intenso allo stesso modo: Il Porto Proibito.

Continua a leggere “» Il porto proibito, di Teresa Radice e Stefano Turconi”
Libri

» Non esistono piccole donne, di Johannes Bückler

All’inizio dell’anno vi avevo parlato del primo libro di Johannes Bückler, una lettura davvero interessante ed emozionante. Dopo, Non esistono piccole storie, di recente ho recuperato anche il secondo, Non esistono piccole donne, che si concentra più nello specifico su tutte quelle storie apparentemente minori di donne che hanno lasciato una traccia importante nella Storia, ma che molto spesso sono state messe da parte, in taluni casi dimenticate, per far prevalere gli uomini.

Anche in questo caso non sono rimasta delusa, anzi adoro particolarmente la capacità di Bückler di dar voce alle donne stesse, per poi lasciare qualche riflessione finale con lo scopo di far aprire gli occhi a chi legge, davanti ai soprusi, ai torti e alle violenze subite. Ma anche alla forza, alla determinazione, e al coraggio di certe donne, che nonostante tutto hanno realizzato i propri sogni, la propria arte o, in qualche modo, hanno contribuito al progresso nella scienza.
Queste letture sono perfette non solo per conoscere personaggi dell’arte, della letteratura, della Storia, ma anche persone più “comuni” di cui si parla sempre troppo poco, per dar loro la possibilità di esprimersi, di aver voce. Una voce spesso negata, che brilla con forza in queste pagine.

Tante, piccole storie, che di piccolo in verità non hanno proprio nulla. Tante donne importanti, che non andrebbero mai dimenticate, ma anzi, è importante conoscere la loro vita, quel che hanno fatto, farle riemergere anche nei libri di scuola dove per troppo tempo sono state escluse a differenza dei loro “colleghi” uomini.

Continua a leggere “» Non esistono piccole donne, di Johannes Bückler”
Libri

» Molto rumore per nulla, di William Shakespeare • #aTeatroconShakespeare

Lettura di giugno per il mio progetto #aTeatroconShakespeare

Ebbene sì, ho già recuperato anche la lettura di giugno per il mio progetto sul Teatro di Shakespeare e vi annuncio già che mi è piaciuta tantissimo! Trattandosi di una commedia, ho riso molto, e in particolare grazie a due personaggi che entrano nel gruppo dei miei preferiti tra quelli tratteggiati dalla penna del bardo inglese: Benedetto e Beatrice. I loro continui battibecchi hanno suscitato molte delle mie risate. Mi hanno divertita, e ho trascorso delle liete ore in loro compagnia. Anche se, ovviamente, non sono i soli attori di questa Commedia Romantica che ha delle linee in comune con la tragica storia d’amore di Giulietta e Romeo.

Continua a leggere “» Molto rumore per nulla, di William Shakespeare • #aTeatroconShakespeare”
Libri

» Medea (Voci), di Christa Wolf

Dopo aver amato Cassandra ho deciso di proseguire la mia conoscenza di Christa Wolf con un altro romanzo-saggio dedicato a Medea.
Ero rimasta molto affascinata da questa figura quando, lo scorso anno, ho dedicato del tempo alla lettura di due opere su di lei: la Medea di Euripide e quella di Seneca. Molto diverse, ma accomunate da uno stesso esito finale. Medea era un’infanticida, l’assassina di suo fratello, che per vendetta decide di togliere tutto a Giasone, l’uomo che l’ha tradita e messa da parte.

Come potete leggere nelle mie riflessioni delle due opere, avevo preferito la versione di Euripide, perché nonostante non giustificasse i suoi terribili atti, la rendeva molto più umana, una donna da comprendere. Eppure, dopo aver letto questo saggio di Christa Wolf, sono rimasta un po’ sconvolta.

Spiego meglio. Facendo delle ricerche è emerso che le fonti precedenti l’opera di Euripide non lasciassero emergere questo lato oscuro di Medea. No, lei non ha mai ucciso i suoi figli. E allora perché è arrivata fino a noi questa immagine orribile di una madre? A quanto pare, Euripide fu pagato per cercare di riabilitare l’immagine dei Corinzi. C’è stata quindi una rielaborazione, una vera e propria manipolazione della vicenda reale. Personalmente, l’opera del drammaturgo greco la ricordo ugualmente con piacere, ma questa riscrittura del mito da parte di Wolf, in una chiave anche più moderna, è riuscita a catturare la mia attenzione, e l’ho amata, anche più della già bellissima vicenda di Cassandra.

Continua a leggere “» Medea (Voci), di Christa Wolf”
Libri

» Il Gattopardo, di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Maggio con… Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Nel mese di maggio ho avuto la possibilità di fare un vero e proprio viaggio nella meravigliosa Sicilia di fine ‘800. Un viaggio immaginario, sì, tra le pagine di un romanzo importantissimo della nostra Letteratura, ma non per questo meno emozionante della realtà.

Ho sempre avuto una sorta di “paura”, se così possiamo definirla, di affrontare questo testo; temevo forse di trovare uno stile troppo complesso o pesante, ma in verità l’ho trovata una lettura davvero interessante, ricca di descrizioni minuziose che ti aiutano a sprofondare più facilmente nella realtà descritta, e con personaggi che restano impressi.

Facendo le dovute ricerche, sono rimasta ancora una volta colpita dal percorso editoriale di questi testi che poi sono diventati molto importanti, per molti definiti dei capolavori. Anche Il Gattopardo, infatti, ha ottenuto un primo rifiuto da parte di Mondadori ed Einaudi, per poi essere accettato da Giorgio Bassani per la casa editrice Feltrinelli. Pubblicato dopo la morte dell’autore, il romanzo ottenne un grande successo e nel 1959 vinse il Premio Strega. Insomma anche i più grandi hanno dovuto lottare un po’, no? Ma alla fine se un lavoro è ben fatto, arriva.

Continua a leggere “» Il Gattopardo, di Giuseppe Tomasi di Lampedusa”
Libri

» Enrico IV – Prima e Seconda Parte, di William Shakespeare • #aTeatroconShakespeare

Lettura di Maggio 2021 per il mio progetto #aTeatroconShakespeare

Il tempo vola, ma i miei progetti li porto ancora avanti con entusiasmo.
Sono fiera di me. Più di un anno fa ho iniziato questo viaggio nel teatro di Shakespeare e sto riuscendo a non fermarmi, anche se a volte qualche opera è più ardua, soprattutto per una questione di gusto personale o forse anche di traduzione, non saprei dire.

Maggio è stato dedicato a un altro Dramma Storico: l’Enrico IV, Prima e Seconda parte. Sono sempre più dell’idea che i drammi storici siano i più complicati da leggere per me, ma li trovo ugualmente interessanti, soprattutto nella creazione di personaggi che spiccano e restano indelebili nei ricordi. In questo caso, in particolare, non si può non citare Sir John Falstaff, cavaliere grasso e anziano, dedito ai piaceri, rappresentazione simbolica del Vizio.
Tuttavia son sincera: non è stata una delle opere che più ho apprezzato. Ho faticato un po’ per portarla a termine.

Premessa: se non volete scoprire troppo la trama, non continuate. Nelle opere di Shakespeare vorrei sempre riuscire ad analizzare il più possibile, quindi per forza di cose potranno esserci spoiler.

Continua a leggere “» Enrico IV – Prima e Seconda Parte, di William Shakespeare • #aTeatroconShakespeare”
Libri

» Vivere!, di Yu Hua

Lettura del mese di maggio per #LeggerelAsia, progetto su instagram di samlibrary94, ire_chan_ e withcoffeeandbooks

Qualche settimana fa credevo che gli audiolibri non fossero adatti a me. Avevo provato grazie a un sito gratuito, ma mi ero addormentata. Poi, complice una promozione di tre mesi su Storytel ho fatto una nuova prova. Tra i tanti titoli disponibili ho visto che era presente il libro per maggio di un progetto volto a scoprire la letteratura Asiatica, dal Giappone, alla Cina, alla Corea con altre letture bonus, e così ne ho approfittato. Be’, questa volta è andata decisamente meglio, grazie forse anche al libro che mi ha coinvolta, e alla voce di Gualtiero Scola che è riuscito a tenermi incollata all’ascolto, senza mai annoiarmi.

Oggi provo a parlarvi di questo titolo, primo libro della Letteratura Cinese che ho avuto modo di scoprire e che mi ha molto colpita positivamente: Vivere! di Yu Hua, pubblicato da Feltrinelli editore.

Continua a leggere “» Vivere!, di Yu Hua”