Riflessioni

» Chiacchiere in libertà: Natale 2016 • Non dimentichiamo.

Mancano davvero pochi giorni a natale, e purtroppo non ho portato a termine molti dei miei progetti per questo blog… Avevo così tante cose in mente, ma sfortunatamente da domenica sono stata messa a terra da una brutta influenza, come non mi succede da anni e anni, e quindi non ho avuto modo di mettermi al pc. Perlomeno non più di un’oretta. E lo ammetto, io in poco tempo non so scrivere un post di senso compiuto come vorrei. Ammiro molto chi ci riesce, chi scrive un post al giorno.
Comunque sia. Purtroppo temo di non aver tempo di parlarvi di libri come avrei voluto, anche perché è anche tardi per proporvi regali da fare e spedire, anche se sicuramente ci sarà qualcuno tra voi che ancora sta correndo per fare gli ultimi. Ammettetelo, dai! Io per fortuna quest’anno ho già dato, e l’avere due sorelle comunque aiuta. Facendoli insieme, ci sosteniamo a vicenda.

Però oggi ho visto un post e mi premeva pubblicare almeno questo pensiero, questa bella idea per sostenere comunità che nel giro di pochissimi secondi hanno perso tutto: una casa, i propri averi, il proprio – amato – borgo, e purtroppo, in alcuni casi vite preziose. Sì, come avrete ormai capito, io sono marchigiana e anche se sto bene e per mia fortuna non ho perso nulla e nessuno, ho vissuto il terrore del terremoto, e non oso neanche immaginare cosa abbiano potuto provare coloro che hanno visto crollare le proprie case, svanire tutto. Purtroppo le telecamere televisive tengono a spegnersi troppo facilmente o a focalizzare l’attenzione solo sulle città più grandi o forse più conosciute, ma sarebbe bene non dimenticare nessuno. È per questo che volevo condividere con voi anche sul mio blog un’iniziativa in favore di Arquata, un borgo a me tanto caro, ma ormai distrutto… così come care sono tutte le piccole frazioni intorno (e tanti paesi spesso neanche citati).
L’ultima volta che ho visto Arquata è stato quattro giorni prima del primo terribile terremoto, e mentre l’auto di mio padre si allontanava, io mi sono voltata a guardarla. Lì, tra quelle montagne, splendeva con le sue luci, quelle case, e quella Rocca dove ho avuto il piacere di salire due volte, ammaliata dal paesaggio circostante e dalle storie di leggende che pervadono quel luogo. Forse un giorno ve ne parlerò meglio. Mentre la guardavo, allontanandoci sempre di più, ho sospirato. E nel mio cuore ho pensato “Ciao, splendida Arquata. Alla prossima volta.” 
E io so che una prossima volta ci sarà. DEVE esserci. Quel paese deve tornare a vivere.

arquata
Foto di Marta Peroni.

Comunque, dicevo, ho visto questa bella idea, e ve ne parlo.

Nel sito Sosteniamo Arquata potete trovare tutta una serie di prodotti per aiutare questo piccolo ma prezioso borgo che merita di tornare presto alla luce, così come le persone alle loro case, alla loro vita. Questo sito è stato creato dalla ProLoco di Arquata, un’associazione di giovani del posto da sempre impegnata ad organizzare eventi e iniziative culturali e che ora opera affinché si possano raccogliere fondi proprio per questi luoghi e la comunità.
Al suo interno troverete varie campagne: dall’acquisto di una T-Shirt con il logo “Il coraggio non trema” e l’immagine della Rocca – simbolo del paese stesso -; alla possibilità di acquistare prodotti delle aziende del territorio, che meritano di ripartire e non morire. Attività che rischiano di chiudere sia per problemi agli edifici, che per mancanza di clientela.

Un’iniziativa natalizia che volevo poi condividere con voi, è anche questa: si possono acquistare e regalare i “Pacchi Natalizi, con prodotti tipici del territorio, assolutamente degni di nota e squisiti. Credo che siano un’ottima idea regalo, per la propria famiglia o per parenti e amici, e un ottimo modo per non dimenticare chi dovrà trascorrere queste feste lontani da quella che era la propria casa, il proprio mondo. La solidarietà si è già fatta molto sentire, perché da quel che scrivono sono disponibili solo gli ultimi 120 pacchi nel formato “Large” che comprendono quindi questi prodotti:

ARQUATA FOR CHRISTMAS “Large”, 50 euro

  • Barattolo di tartufi estivi a fette, 20-45 g
  • Bottiglia di vino Pecorino, Cantine Torri
  • Guanciale o salame
  • Ceci nostrani, 500 g
  • Farina di mais per polenta macinata a pietra, 1 kg
  • Lenticchia di montagna, 500 g
  • Ragù di cinghiale, 180 g
  • Funghi secchi
  • Salsa tartufata
  • Una crema a scelta (olive verdi o nere, carciofi, piccante)
  • Cadeaux natalizioSul sito troverete ogni informazione. Semplice no?

    Sicuramente ci saranno altre iniziative per le altre città colpite dal terremoto. Io purtroppo non ho avuto tempo di cercare altro, o meglio, potrebbero girare anche delle truffe, perché purtroppo anche in questi casi accade. Quindi, se siete interessati vi consiglio di controllare bene o di contattare siti di fiducia.

    Io non ci guadagno nulla, ovviamente, nel fare questo. Ho visto questa iniziativa, e considerato che mi sembra buona, ho voglia di dare il mio piccolo contributo facendo una piccola “opera” di promozione anche nel mio blog.

Be’, per oggi è tutto.
Credo che mi tufferò a vedere un altro cartone Disney per trovare almeno un po’ di atmosfera natalizia, che questa influenza mi ha un po’ guastato.
Se ne avrò la possibilità, vi scriverò lo stesso di libri, agende o altri piccoli pensieri. Tanto, non sono regali da fare solo a Natale, ma ogni occasione è buona per fare piccoli doni alle persone che vi stanno più a cuore.

A presto,

Marta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...