Fotografia, Viaggi

» Numana: La Signora del Conero

Qualche giorno fa una mia amica, rovistando tra le foto del suo smartphone, ha ritrovato dei dolci ricordi della scorsa estate. Memories di uno dei photowalk di cui ancora non ho avuto la possibilità di parlare in questo blog, ma che ora mi permetto di recuperare.

Nonostante questo non sia il clima né la stagione più adatta, vedere quelle foto, in particolare questa in cui una ragazza in rosso tenta di immortalare quelle bianche spiagge e quel mare blu, si sono sprigionate emozioni, ricordi vividi di un bellissimo momento. Numana mi è rimasta nel cuore, e spero di poterla vivere ancora, aggiungendo la vicina Sirolo di cui tanto ho sentito parlare bene.

numana

Ecco, lo so, che con questa neve che scivola leggera su varie regioni – comprese le mie Marche – è un po’ assurdo parlare di sole, mare, spiagge, e tartarughe marine… ma è bello, a volte, tornare indietro con i ricordi e magari progettare vacanze future o, perché no, vederla ugualmente anche ora. Perché, almeno per me, il mare d’inverno è un’emozione difficile da descrivere, ma meravigliosa.

Vi lascio alle parole della ragazza di rosso vestita, sperando di donarvi dei bei ricordi per chi l’ha vista o c’era, o di spronarvi ancor di più a visitare la mia bellissima Regione, scrigno di meraviglie spesso poco note, ma che devono essere ammirate e vissute.

La scorsa estate è stata piena di contrasti, di luci ed ombre, di sensazioni positive ed emozioni negative. È stata una stagione di sorprese e meraviglie, di incanto per gli occhi e il cuore, ma anche di colpi inferti alle spalle, che hanno fatto male, tanto male.

Ma è stata anche l’occasione per far la scoperta dei photowalk, passeggiate fotografiche che la mia amata Regione ha messo in atto, non solo per farci conoscere nuovi luoghi che spesso neanche noi marchigiani abbiamo visto, ma anche per promuovere una regione così meravigliosa, ricca di… tutto. Sì, le Marche hanno davvero tutto ciò che desideri. Dal mare, alla montagna, alle verdi colline, dai prodotti genuini e gustosi, ai vini, distese di ulivi, ma anche artigianato tipico, cultura, musei, teatri, bellezze che arricchiscono l’anima.

day-spa
Foto e grafica di Marta Peroni

 

 

Il 17 Luglio, in particolare, ho avuto la possibilità di poter ammirare la cosiddetta Signora del Conero: Numana. Incastonata tra il verde del Parco e il blu del mare, offre spiagge di ghiaia fine e calette di insolita bellezza. Si respira pace, ma è una piccola perla che può offrire anche divertimento, sia per gli adulti che per i più piccini. Numana è anche tra le bandiere blu d’Europa.

Il nostro photowalk è partito da Piazza Nuova e già dal suo belvedere si possono scorgere panorami meravigliosi. Il verde della natura, del monte Conero si riflette nelle acque del mare, creando un meraviglioso gioco di contrasti, di armonia.
Qui ci siamo fermati a catturare i nostri primi momenti, ricordi preziosi da portare a casa e condividere. Poi ci hanno diviso, come di consueto, in vari gruppi.

17072016-dsc_0119
Foto di Marta Peroni

 

Noi siamo scesi attraverso un sentiero immerso nella natura verso la spiaggia, potendo ammirare due baie raccolte: la Spiaggiola e la Spiaggia dei Frati. Mare, sole, spiaggia, relax… ma anche Tartarughe!

Vi spiego meglio.
Ci è stata data la possibilità di conoscere un’esemplare di tartaruga marina Caretta Caretta, chiamata Francesca! Sì, perché proprio qui si può trovare la “Caletta delle Tartarughe” un’area di riabilitazione e pre-rilascio delle tartarughe. Questi meravigliosi esemplari vengono recuperati, curati, e poi dalla Spiaggia delle Due Sorelle avviene il rilascio. Proprio Numana è stata scelta dalla Fondazione Cetacea di Riccione come habitat naturale per le Tartarughe marine Caretta Caretta. Scopo del progetto è quello di informare, coinvolgere ed educare i fruitori della Riviera del Conero sulle ricchezze del mare Adriatico a partire dalla presenza di questi cetacei.

17072016-dsc_0141
La splendida Francesca! – Foto di Marta Peroni

Volete assistere con i vostri bambini al rilascio di questi esemplari marini? Si può partecipare al “Tartaday” per condividere assieme l’emozionante momento del loro ritorno in mare aperto, al loro mondo, alla loro libertà.
Per maggiori informazioni vi invito a seguire il sito:

http://www.numanacittadelletartarughe.it/

Proseguendo con il nostro percorso abbiamo potuto vedere anche i Capanni dei Pescatori, e il Porto, che dispone di circa 800 posti barca, e dal quale è possibile raggiungere le varie spiagge della Riviera del Conero.

Risalendo verso la parte alta della città, abbiamo percorso gli scalini de La Costarella, uno dei simboli di Numana. Attraversare questi vicoli, queste scale raccolte tra case calcaree in pietra significa immergersi in un passato lontano, in un tempo in cui l’estrazione della pietra del Conero e la Pesca erano le principali attività del luogo. Proprio da qui, infatti, i pescatori lasciavano le loro case e, percorrendo la scalinata, raggiungevano il porto e le spiagge per svolgere il loro lavoro. Ma le case di Numana non solo solo bianco e candore, ma anche colori che sorprendono e mettono allegria.
Una curiosità interessante? D’estate, in luglio e agosto, il caratteristico vicolo de La Costarella si trasforma in una sorta di “museo” a cielo aperto, con la mostra pittorica “Arte sotto le Stelle”: un importante appuntamento con gli autori marchigiani contemporanei.

17072016-dsc_0143
La Costarella – Foto di Marta Peroni

Ci siamo ritrovati così nella parte alta, colpiti e affascinati da vicoli e palazzi, da ristoranti con meravigliosi panorami a picco sul mare. Qui si può vedere la Statua del Pescatore che, reggendo con una mano la sua rete, protende il suo sguardo verso il mare, verso l’orizzonte. Un’opera che vuole essere anche un riconoscimento alla memoria storica del paese, ai valori di questi uomini e di un luogo in cui la pesca era la principale attività.

17072016-dsc_0179
Foto di Marta Peroni

E qui si resta incantati anche dall’altro simbolo di Numana: La Torre.
Rappresenta l’unico resto medievale presente in città. Forse era il campanile di una chiesa o una torre di avvistamento, ma attualmente si presenta come una semplice struttura simile a un arco.

A Numana interessanti da vedere sono anche il Santuario S.S. Crocifisso, contenente il miracoloso Crocifisso molto caro agli abitanti e proveniente dalla terra santa, venerato anche a Carlo Magno che, secondo la tradizione, volle portarlo in Italia per donarlo al Papa Leone III. Tuttavia, durante il suo trasporto, all’altezza del porto di Numana sopraggiunse una tempesta, che costrinse l’imperatore ad approdare e lasciare qui la reliquia.

C’è poi il Palazzo Comunale, un edificio ricco di storia: prima residenza vescovile, poi opificio per la produzione di fisarmoniche e dal 1966 diventa Palazzo dell’amministrazione comunale.

17072016-dsc_0183
Palazzo Comunale – Foto di Marta Peroni

 

Noi non abbiamo fatto in tempo a vederlo ma di grande interesse culturale c’è sicuramente anche l’Antiquarium che custodisce al suo interno antichi reperti della civiltà picena e romana, tra i quali il Carro della Regina. Numana, infatti, dagli studi storici rilevati, rappresentava il principale centro piceno dell’età protostorica.

 

Sfortunatamente non ho potuto partecipare al pranzo offerto dal Ristorante La Torre, perché dovevo andar via. Non ho potuto conoscere bene il luogo, il ristorante, ma solo a vederlo ne sono rimasta incantata. Dotato di un’ottima visuale sul mare e sul paesaggio della Riviera del Conero, può essere un’ottima idea dove fermarsi a mangiare, soprattutto la sera, al tramonto, quando il sole scivola lentamente, lasciando nel cielo degli splendidi colori d’arancio che colpiscono il cuore, facendolo vibrare di emozioni.

Numana mi è rimasta dentro e spero di poterla rivedere con maggior cura e attenzione. E voi, ci siete mai stati? Quale è stata la vostra esperienza? Se vi va, raccontatela pure nei commenti, sono curiosa di sentire le vostre emozioni!

» Marta

Info trovate anche nei seguenti siti:

www.musan.it
www.turismo.marche.it
www.turismonumana.it

http://www.conero.it/

Foto di mia proprietà. Non è permesso prenderle e modificarle senza permesso.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...