Fotografia

» La mia esperienza più che positiva con Lalalab

Il pacco con cui sono arrivate le mie foto!

 

 

I ricordi sono preziosi.
Proprio per questo, oltre a conservarli nel cuore e nella mente, mi piace scattare foto, avere qualcosa di materiale da guardare nei momenti in cui la nostalgia ti assale.

Sono una di quelle persone che ama, a volte, fare un tuffo nel passato. Quante volte cercando di sistemare un cassetto mi sono ritrovata ad accedere a un mondo fatto di emozioni, parole, foto e pensieri? Quanti sospiri, quanti sorrisi, e spesso lacrime per qualcosa che è passata e non potrà più tornare, ma che può anche averti dato tanto, insegnato molto. Ricordi importanti che non vanno mai dimenticati.

 

 

 

Artisti di Musical.

 

 

Negli ultimi tempi c’è stato un grande ritorno alla polaroid, il cui fascino ha sempre colpito anche me. Non avendo però questo tipo di macchinetta fotografica, ho cercato un sito che mi potesse permettere di stampare foto in questo formato un po’ vintage, che colpisce e incanta.
Avevo voglia di far un regalo alla mia nipotina, permettendole di avere tra le mani le foto fatte con un gruppo della mia città di cui ho parlato tanto e che adoro (La Rua), ma anche realizzare qualcosa per me. Nel corso di questi anni, infatti, ho avuto la possibilità di incontrare, conoscere e poter conservare un ricordo con molti artisti del mondo teatrale (in modo particolare del musical), ma anche musicale. E perché no, anche foto più personali, legate alle persone a me più care. Più importanti.

 

 

Amici, sorelle, nipotina preziosa!

 

Ed è così che ho trovato Lalalab, un sito davvero carino che ti permette di far stampare le tue foto in vari formati e grandezze. In verità puoi farlo anche comodamente dal tuo cellulare tramite l’app apposita.

Personalmente ho voluto provare a stampare i miei ricordi con il formato “vintage” e sono totalmente soddisfatta del prodotto che proprio oggi è arrivato a casa!
Puntuali, rapidi, e molto chiari. Accedendo al sito potete fare la vostra scelta tra foto vintage, stampe normali, photo book, calendari, ma anche magneti, quadri e molto altro ancora! Inoltre al mio primo acquisto ho potuto usufruire di un codice sconto che mi ha permesso di risparmiare un poco e me ne hanno donato uno da condividere con i miei amici.

 

 

La musica che mi piace.

 

 

Ho deciso di condividerlo anche qui, con tutti voi. Se vi ho convinti, il sito vi ispira, e volete far stampare le vostre foto nei modi più diversi, potete inserire il mio codice sconto al momento dell’acquisto:

PGQ2D0XF

 

 

 

 

Voi lo conoscete già?
Che ne pensate?

Buon inizio autunno!

(anche se personalmente non è una stagione che amo, pur essendo nata ad Ottobre)

 

 

 

 

 

 

Annunci
Libri

» La fine della solitudine, di Benedict Wells

La solitudine in noi si può combattere solo insieme.

 

 

Recensione (5)

 

 

Tornare a scrivere di libri non è facile. Soprattutto se si tratta di letture concluse diverso tempo fa, ma di cui non ho avuto modo di parlare sul blog. In verità avrei voluto fare una sorta di unico post riassuntivo, ma questo libro mi è stato inviato dalla casa editrice Salani e mi sembra doveroso spendere delle parole in più e creare un articolo apposito.
Innanzitutto ringrazio ancora una volta per avermi dato la possibilità di leggerlo, e mi scuso se ci ho messo più del previsto per stendere i miei pensieri a riguardo.

Il libro di cui vi parlo, come si deduce dal titolo del post, è “La fine della solitudine” di Benedict Wells, un giovane autore tedesco che con quest’opera si è aggiudicato il prestigioso Premio Europeo per la Letteratura nel 2016 e pero oltre un anno si è imposto al vertice delle classifiche tedesche.

Io l’ho trovata una bella lettura. Commuove, coinvolge, emoziona e fa riflettere. Perché quella affrontata in questo libro può essere la storia di tutti. Una storia di vita. E molte frasi le ho sentite mie, affini ai miei pensieri, alla mia anima.

Continue reading “» La fine della solitudine, di Benedict Wells”

Musica, Riflessioni

» Speciale… come il sole a mezzanotte: Ermal Meta allo Sferisterio di Macerata.

Chi non muore si rivede.
Pensavo di aver più tempo per scrivere in estate e, invece, questi mesi sono volati via così velocemente che rimane un po’ di tristezza nello scoprire che pian piano ci stiamo avvicinando all’autunno.
Ho pensato spesso al mio povero blog lasciato deserto, ma solo ora trovo il tempo per tornare e lo faccio, parlando di musica. E che Musica!

Quest’anno tra i vari artisti del panorama musicale italiano sicuramente spicca Ermal Meta. 
Mi aveva incuriosita molto all’ultimo Sanremo con un testo tanto bello e profondo come “Vietato Morire”, e poi sorpresa ed emozionata con la sua cover di “Amara Terra Mia”. Così ho iniziato a far ricerche e ho scoperto un mondo! Un mondo fatto di musica e parole che si intrecciano sinuosamente tra di loro, regalando emozioni molto forti. Un passato, in un gruppo (La Fame di Camilla) che ha regalato pezzi davvero splendidi (i miei preferiti? “Come il sole a mezzanotte”, “Niente che ti assomigli”, “Due Lacrime”, “L’Altra metà” e “Buio e Luce”), e poi un presente in cui la sua luce è finalmente emersa. Un tour estivo lunghissimo che ha toccato quasi tutta l’Italia (auguro ai sardi di poterlo avere presto anche nella loro splendida isola!), e che a Novembre si sposterà in Europa e anche oltreoceano. Tappe che hanno riscontrato più volte soldout. Amicizie nate, permettendo a persone di varie città di conoscersi e vivere insieme le emozioni. Affetto, tanto. E Musica e Parole che arrivano al cuore. Di tutti.

Continue reading “» Speciale… come il sole a mezzanotte: Ermal Meta allo Sferisterio di Macerata.”