Libri

» Io parlo di sogni: #aTeatroconShakespeare • Il mio nuovo progetto di lettura.

Copia di Recensione (1)

Ieri su Instagram è uscito un nuovo post in cui spiego un po’ il mio nuovo, folle, progetto di lettura. Oggi, ve ne parlo anche sul blog.
Ormai orfana delle bellissime lezioni virtuali di Cesare Catà, tenutesi su Facebook, nel format Shakespeare in the House, mi sono finalmente decisa ad attuare un programma che volevo fare da tempo: leggere tutte le opere complete di William Shakespeare. 

Tutto nasce da una domanda: se dico così tanto di amare Shakespeare, perché non ho ancora letto tutte le sue opere? In verità, avevo iniziato, ma poi mi sono fermata alle più note. Mi sono anche resa conto negli ultimi mesi che se mi do degli obiettivi, riesco a raggiungerli. Sto partecipando a challenge letterarie in maniera costante, riuscendo anche a fare delle letture che attendevano da molto. Quindi, perché non provare anche con il teatro del Bardo dell’Avon?

E così eccomi qui a proporre anche a tutti coloro che vorranno seguirmi in questo programma un po’ folle e molto lungo – finirà nel 2023! – il mio… #aTeatroconShakespeare: 38 opere, i Sonetti, tre Poemetti. 

Come seguire tutto? Come essere coinvolti, se vi va?
Semplice! In questo articolo potrete trovare tutte le immagini con le varie opere, seguendo l’ordine cronologico dell’ebook dell’edizione Garzanti che vedete nell’immagine in alto. Ovviamente, se avete altre edizioni va bene lo stesso!

Un’opera al mese – a parte alcune eccezioni che vi spiegherò a breve* -, di cui poi parlare sui nostri blog o sulle pagine social che abbiamo. Per quanto riguarda me potrete trovarmi qui, sulla Pagina Facebook e su Instagram!

Per partecipare dovete leggere l’opera, parlarne nella maniera che più preferite, e usare l’hashtag #aTeatroconShakespeare e taggarmi/citarmi. Tutto qui!

Si inizia proprio questo mese con l’opera…

 

story_20200503122215

 

 

“ENRICO VI – Parte Prima/Parte Seconda/Parte Terza”.
*In questo caso ho deciso di raccogliere le tre parti per avere una visione più completa.

Le prossime tappe le trovate qui:

 

 

 

Mi rendo conto che è un progetto molto complesso, non facile. Però, amo mettermi in gioco, e voglio provarci. Poi amo il teatro, e voglio recuperare più opere possibili!

Vi piace l’idea? 🙂