Fotografia, Musica

» Dardust: la musica che nutre l’anima.

parliamo-di

 


 

 

Oggi voglio iniziare da un video, uscito proprio oggi (o meglio, ieri in anteprima per La Stampa).
Prima di iniziare a leggere questo articolo, vi invito a cliccare play, a chiudere gli occhi e lasciarvi trasportare dalla musica di Dardust. Una musica priva di parole, che però racchiude profondi significati, che arriva leggera a sfiorare con tocco delicato la nostra anima.
Poi, se volete, tornate qui e ditemi cosa avete provato.

Io ho sentito un’emozione molto intensa. Così forte, da avvertire gli occhi pieni di lacrime. Come se quelle note, i suoni del pianoforte e degli archi, avessero smosso qualcosa in me, superando le barriere, infiltrandosi in piccoli spiragli e inondando la mia anima di luce.
Troppo poetica?
Sì, forse. Ma la Musica di Dardust è talmente meravigliosa, che va ascoltata e vissuta.

Continue reading “» Dardust: la musica che nutre l’anima.”

Arte, Fotografia, Libri, Musica, Teatro, Viaggi

» Un 2016 difficile, e tante speranze per il nuovo anno.

dsc_0005
San Benedetto del Tronto ♦ Foto di Marta Peroni

Quando ho bisogno di riflettere o semplicemente di staccare la mente, solitamente guardo il mare o un tramonto. Per questo ho deciso di inserire questa foto, fatta qualche settimana fa a San Benedetto del Tronto, luogo in cui trascorrerò proprio le ultime ore di quest’anno non proprio facile, soprattutto dal punto di vista emotivo.

Più leggo e sento parlare le persone e più mi accorgo che il 2016 è stato un anno duro un po’ per tutti – o quasi! Ci sono stati comunque i soliti fortunati, beati loro! – e finalmente sta finendo… ma non diciamolo troppo forte, mancano ancora due giorni, e i rischi sono ancora alti! (Corna a volontà, tiè!).

Gli ultimi giorni di dicembre sono i momenti giusti per fare ordine, per fermarsi un attimo e ripensare ai mesi passati. Non so se succede anche a voi, ma io mi sento molto più stanca, come se tutto il peso dell’anno mi crollasse sulle spalle, per poi svanire pian piano con l’avvento del nuovo. Ho un po’ paura per quello che sarà il 2017, ma spero che possa regalarmi qualcosa di bello, anche se ad essere sincera non sprizzo una grande positività. Di progetti se ne fanno tanti ma, il 2016 mi ha anche insegnato che spesso programmare la vita non serva a granché, perché improvvisamente succede qualcosa che ti ferma, ti impedisce di portare realmente a termine quanto avevi programmato.

Continue reading “» Un 2016 difficile, e tante speranze per il nuovo anno.”

Fotografia, Musica

» La Rua: sogni, musica, amore, libertà ed emozioni.

Drogatevi d’amore, drogatevi di passione, drogatevi di amicizia, drogatevi di serate con la vostra famiglia, di giornate in montagna, drogatevi di sogni fino a sembrare stupidi, lasciate stare le stronzate che girano nei locali notturni, baciatevi, fate l’amore, abbracciatevi e stringendovi pronunciate più spesso “ti voglio bene” che è la droga più potente che esista.
Dan.

Volevo iniziare questo nuovo articolo sul mio blog con le parole meravigliose di Daniele Incicco, cantante e frontman dei La Rua, un gruppo che personalmente adoro. Di loro avevo già parlato in un mio precedente blog – che però, ho deciso di chiudere per aprire questo in cui spaziare tra differenti argomenti – ma il loro percorso è andato avanti, sono cresciuti e hanno realizzato i loro sogni. Quei sogni per cui hanno fatto tanti sacrifici, quei sogni che profumano di musica e parole, concerti e sorrisi, e una passione grande che arriva al pubblico.

I ragazzi dei La Rua fanno musica da diversi anni, ma personalmente ho avuto il piacere e la possibilità di conoscerli solo nel giugno dello scorso anno, e ne sono rimasta subito ammaliata. Non conoscevo la loro musica, non conoscevo le loro canzoni, ma alla fine del primo concerto ho subito acquistato il primo cd, che pian piano è diventato la colonna sonora della scorsa estate.

Continue reading “» La Rua: sogni, musica, amore, libertà ed emozioni.”