Musica

» Emozioni in Musica: Ermal Meta & GnuQuartet al Teatro Colosseo di Torino – Concerto

 

Parliamo di...

 

Lunedì non è stata una giornata facile.
Dovevo tornare a Torino dopo aver trascorso un bellissimo weekend a casa, nella mia Ascoli Piceno, cercando di passare più tempo possibile con la mia famiglia. Ma, ovviamente, non poteva procedere tutto benissimo, no? Non sarebbe la mia vita, altrimenti. Ebbene, a pochi minuti dalla partenza da Ancona, il treno si è fermato per due ore a causa di un incendio. Rabbia, ansia, dispiacere profondo. Perché quella sera avrei avuto un concerto.
Dopo quattro treni, tre cambi, dodici ore di viaggio, una corsa a casa e un cambio rapidissimo, però, siamo riusciti a sederci sulle poltroncine del Teatro Colosseo di Torino, e la magia ha spazzato via, come un alito di vento, tutto il malessere della giornata.
Vi ho già parlato di Ermal Meta in questo blog, ho già visto due suoi concerti, ma questo è stato davvero magico, poetico, divertente. Quel tipo di concerto che piace a me.
Amo l’aspetto più “acustico”. Non disdegno quei concerti in piedi, nelle piazze, pieni di energia e voglia di saltare, sia chiaro, ma sono sempre più attratta dai brani più lenti, da quelle poesie in musica, da quel tocco delicato di suoni e armonie. Se poi unisci la chitarra classica, al piano, ai suoni degli archi, racchiudi tutto quello che più amo. Sapevo che avrei vissuto un bellissimo sogno, ma è stato tutto così bello, anche più di quanto mi aspettassi, che non è facile esprimerlo a parole. Però, ci proverò.

Continua a leggere “» Emozioni in Musica: Ermal Meta & GnuQuartet al Teatro Colosseo di Torino – Concerto”

Musica

~ • Amore che Torni: i Negramaro a Torino!

Parliamo di...

 

 

Io parlo di sogni.
Quei sogni che smettono di rimanere sfuggevoli come l’aria e, a volte, si trasformano in una bellissima realtà.
Oggi, finalmente, voglio parlarvi di musica. Di un concerto meraviglioso a cui ho preso parte una settimana fa.
Lo so, sono in ritardo nel parlarne, ma sono quel genere di persona che prima si occupa dei doveri e poi dei piaceri. E poi, insomma, non sono una giornalista che viene pagata per scrivere un articolo il giorno dopo, ma una semplice Sognatrice che vuole condividere con quante più persone possibili le proprie passioni.

Dicevo. Parlo di un concerto: quello dei Negramaro.

23.02.2019 PalaAlpitour.

Una data da segnare e imprimere nel cuore e da conservare tra i ricordi più belli. Perché la vita alle volte sa donarti delle gioie, che arrivano grazie a persone che dimostrano ogni giorno di amarti, e vogliono solo che tu sia felice.
Continua a leggere “~ • Amore che Torni: i Negramaro a Torino!”

Fotografia, Musica

» Nessuno Segna da Solo, il ritorno dei La Rua!

Parliamo di... (2)
Clicca sulla foto e acquista l’EP su Amazon!

 

 

 

 

Primo agosto, e sul blog parliamo di musica!

Se dico La Rua penso sempre a quella sensazione di trovarmi a casa quando sto sotto un loro palco. Li seguo ormai da anni, in un percorso non facile, fatto di molti no e porte chiuse in faccia, di un mondo televisivo che non è riuscito ad apprezzarli bene, semplicemente per il fatto che… non sono personaggi, o maschere da usare per guadagnare facile, ma persone con talento, che credono realmente nella musica, nella bellezza delle parole, nei messaggi da condividere.
Per chi ha talento, le cose – soprattutto in Italia – non sono mai facili.
Eppure, loro non si sono mai persi d’animo. In più di un anno, si sono messi a lavoro per portare al proprio pubblico un prodotto curato in ogni minimo particolare, che parlasse con ancora più forza di loro, di noi, delle nostre vite. Un “prodotto” che potesse arrivare ai cuori della gente, con messaggi ben precisi e un mantra da seguire, un urlo che anche io ho fatto subito mio: ESISTI, RESISTI, INSISTI… FINCHE’ IL CUORE BATTE, SI COMBATTE!

Insomma, l’attesa è già stata in parte ampiamente ricompensata. Ma quello uscito un mese fa, è solo il primo passo verso un progetto più ampio che – spero – arriverà nei prossimi mesi: un album vero e proprio e molte più date live! Il 6 luglio, infatti, è uscito in tutte le piattaforme online un EP con cinque nuovi brani che mi hanno subito colpita molto. Un mix di nu-folk e pop, ma non credo che la loro musica possa essere circoscritta a un unico stile, un solo genere. I La Rua spaziano molto, cercando di sperimentare sempre cose nuove.
Nessuno Segna Da Solo – questo il titolo – fa subito comprendere quanto sia importante il gioco di squadra, quanto ogni singolo componente riesca a dare il suo contributo a un lavoro importante. I La Rua mirano alle canzoni, ai messaggi da veicolare con forza, soprattutto attraverso i live, dove la loro forza, la loro energia, esce con grandissima potenza.
E al loro fianco, nella produzione, nei testi, nella musica c’è sempre Dario Faini, al quale si uniscono la penna di Alessandro Raina e l’anima splendida e talentuosa di Elisa Toffoli, soprattutto in un brano – Per motivi di insicurezza – che ha toccato subito le corde del mio cuore, e che sento profondamente mio.

 

la rua-0363
© Marta Peroni 2018. 

 

 

Vi invito ad ascoltare i nuovi brani, perché sono davvero meravigliosi. Tutti diversi, ma ricchi di energia, vita, forza, messaggi profondi e anche un omaggio a quei magici anni 90 a cui un po’ tutti noi guardiamo con nostalgia.

 

Continua a leggere “» Nessuno Segna da Solo, il ritorno dei La Rua!”

Musica, Riflessioni

» Speciale… come il sole a mezzanotte: Ermal Meta allo Sferisterio di Macerata.

Chi non muore si rivede.
Pensavo di aver più tempo per scrivere in estate e, invece, questi mesi sono volati via così velocemente che rimane un po’ di tristezza nello scoprire che pian piano ci stiamo avvicinando all’autunno.
Ho pensato spesso al mio povero blog lasciato deserto, ma solo ora trovo il tempo per tornare e lo faccio, parlando di musica. E che Musica!

Quest’anno tra i vari artisti del panorama musicale italiano sicuramente spicca Ermal Meta. 
Mi aveva incuriosita molto all’ultimo Sanremo con un testo tanto bello e profondo come “Vietato Morire”, e poi sorpresa ed emozionata con la sua cover di “Amara Terra Mia”. Così ho iniziato a far ricerche e ho scoperto un mondo! Un mondo fatto di musica e parole che si intrecciano sinuosamente tra di loro, regalando emozioni molto forti. Un passato, in un gruppo (La Fame di Camilla) che ha regalato pezzi davvero splendidi (i miei preferiti? “Come il sole a mezzanotte”, “Niente che ti assomigli”, “Due Lacrime”, “L’Altra metà” e “Buio e Luce”), e poi un presente in cui la sua luce è finalmente emersa. Un tour estivo lunghissimo che ha toccato quasi tutta l’Italia (auguro ai sardi di poterlo avere presto anche nella loro splendida isola!), e che a Novembre si sposterà in Europa e anche oltreoceano. Tappe che hanno riscontrato più volte soldout. Amicizie nate, permettendo a persone di varie città di conoscersi e vivere insieme le emozioni. Affetto, tanto. E Musica e Parole che arrivano al cuore. Di tutti.

Continua a leggere “» Speciale… come il sole a mezzanotte: Ermal Meta allo Sferisterio di Macerata.”

Fotografia, Musica

» Dardust: la musica che nutre l’anima.

parliamo-di

 


 

 

Oggi voglio iniziare da un video, uscito proprio oggi (o meglio, ieri in anteprima per La Stampa).
Prima di iniziare a leggere questo articolo, vi invito a cliccare play, a chiudere gli occhi e lasciarvi trasportare dalla musica di Dardust. Una musica priva di parole, che però racchiude profondi significati, che arriva leggera a sfiorare con tocco delicato la nostra anima.
Poi, se volete, tornate qui e ditemi cosa avete provato.

Io ho sentito un’emozione molto intensa. Così forte, da avvertire gli occhi pieni di lacrime. Come se quelle note, i suoni del pianoforte e degli archi, avessero smosso qualcosa in me, superando le barriere, infiltrandosi in piccoli spiragli e inondando la mia anima di luce.
Troppo poetica?
Sì, forse. Ma la Musica di Dardust è talmente meravigliosa, che va ascoltata e vissuta.

Continua a leggere “» Dardust: la musica che nutre l’anima.”

Arte, Fotografia, Libri, Musica, Teatro, Viaggi

» Un 2016 difficile, e tante speranze per il nuovo anno.

Blog - Post Generali (3)

 


 

Quando ho bisogno di riflettere o semplicemente di staccare la mente, solitamente guardo il mare o un tramonto. Per questo ho deciso di inserire questa foto, fatta qualche settimana fa a San Benedetto del Tronto, luogo in cui trascorrerò proprio le ultime ore di quest’anno non proprio facile, soprattutto dal punto di vista emotivo.

Più leggo e sento parlare le persone e più mi accorgo che il 2016 è stato un anno duro un po’ per tutti – o quasi! Ci sono stati comunque i soliti fortunati, beati loro! – e finalmente sta finendo… ma non diciamolo troppo forte, mancano ancora due giorni, e i rischi sono ancora alti! (Corna a volontà, tiè!).

Gli ultimi giorni di dicembre sono i momenti giusti per fare ordine, per fermarsi un attimo e ripensare ai mesi passati. Non so se succede anche a voi, ma io mi sento molto più stanca, come se tutto il peso dell’anno mi crollasse sulle spalle, per poi svanire pian piano con l’avvento del nuovo. Ho un po’ paura per quello che sarà il 2017, ma spero che possa regalarmi qualcosa di bello, anche se ad essere sincera non sprizzo una grande positività. Di progetti se ne fanno tanti ma, il 2016 mi ha anche insegnato che spesso programmare la vita non serva a granché, perché improvvisamente succede qualcosa che ti ferma, ti impedisce di portare realmente a termine quanto avevi programmato.

 

Continua a leggere “» Un 2016 difficile, e tante speranze per il nuovo anno.”

Fotografia, Musica

» La Rua: sogni, musica, amore, libertà ed emozioni.

Drogatevi d’amore, drogatevi di passione, drogatevi di amicizia, drogatevi di serate con la vostra famiglia, di giornate in montagna, drogatevi di sogni fino a sembrare stupidi, lasciate stare le stronzate che girano nei locali notturni, baciatevi, fate l’amore, abbracciatevi e stringendovi pronunciate più spesso “ti voglio bene” che è la droga più potente che esista.
Dan.

Volevo iniziare questo nuovo articolo sul mio blog con le parole meravigliose di Daniele Incicco, cantante e frontman dei La Rua, un gruppo che personalmente adoro. Di loro avevo già parlato in un mio precedente blog – che però, ho deciso di chiudere per aprire questo in cui spaziare tra differenti argomenti – ma il loro percorso è andato avanti, sono cresciuti e hanno realizzato i loro sogni. Quei sogni per cui hanno fatto tanti sacrifici, quei sogni che profumano di musica e parole, concerti e sorrisi, e una passione grande che arriva al pubblico.

I ragazzi dei La Rua fanno musica da diversi anni, ma personalmente ho avuto il piacere e la possibilità di conoscerli solo nel giugno dello scorso anno, e ne sono rimasta subito ammaliata. Non conoscevo la loro musica, non conoscevo le loro canzoni, ma alla fine del primo concerto ho subito acquistato il primo cd, che pian piano è diventato la colonna sonora della scorsa estate.

Continua a leggere “» La Rua: sogni, musica, amore, libertà ed emozioni.”