Libri, Riflessioni

» Amatevi, piccole anime. Siate sempre forti, non lasciate mai sfiorire il vostro sorriso

auguri, donne

 

Avrei voluto preparare un post per questa giornata, ma in realtà mi è sorta l’idea solo stamattina quando, guardando quei piccoli ramoscelli di mimosa, mi sono messa a pensare a quali grandi donne della letteratura e non solo mi hanno accompagnata un po’ in questi anni.
Poi il sole, che non vedevo da giorni, ha rubato tutto il mio tempo e solo ora ho un po’ l’occasione di riversare pensieri su un’altra pagina bianca di questo blog.

Ci sono feste che per me ormai sono diventate un mero motivo commerciale: arrivano, spendi soldi più perché si deve fare che per una reale voglia, e poi il giorno seguente si torna alla solita vita. Un esempio è stato San Valentino, un altro è l’8 marzo, festa delle donne. Ma ce ne sono altri, ovviamente.

È come se il mondo e il genere umano stiano perdendo sempre di più i sentimenti, a mio modesto parere.
La festa dell’amore sembra spingerti ad amare la tua donna o il tuo uomo solo in quella giornata. A far un regalo solo perché si deve. A farla o farlo felice solo perché è stabilito. Ma quanto sono più belli i regali improvvisi? Fatti davvero con il cuore? Quelli che non ti aspetti, quelli che apparentemente non hanno molto senso, ma in realtà hanno la forma del sentimento vero. Dell’amore reale e non commerciale.

E poi c’è la festa della donna. Ogni anno si leggono le solite frasi. Le solite accuse – che spesso condivido, in verità -, ma si perde la realtà: la donna dovrebbe essere amata e festeggiata sempre, così come l’uomo. Con un’unica differenza: la donna ancora oggi, così come in passato, deve sempre lottare un po’ di più.

Continue reading “» Amatevi, piccole anime. Siate sempre forti, non lasciate mai sfiorire il vostro sorriso”

Annunci
Arte, Fotografia

» I Fiori del Male: mostra foto-documentaria.

Io non ho bisogno di denaro,
ho bisogno di sentimenti,
di parole, di parole scelte sapientemente,
di fiori detti pensieri,
di rose dette presenze,
di sogni che abitino gli alberi,
di canzoni che facciano danzare le statue,
di stelle che mormorino all’orecchio degli amanti.

Ho bisogno di poesia, questa magia che brucia la pesantezza delle parole,
che risveglia le emozioni e dà colori nuovi.

(Alda Merini, Terra d’amore: poesie, racconti, aforismi. )

dav
Il catalogo della mostra.

 

 

Due giorni fa sono andata all’inaugurazione di una mostra fotografica e documentaria nella mia città. Ero subito rimasta colpita dal tema trattato, forte, ma molto interessante a mio parere.

Il tema: “I fiori del male”- donne in manicomio nel regime fascista, a cura di Annacarla Valeriano e Costantino di Sante.

Lo so è un tema molto importante e non adatto forse a tutti. Io però l’ho trovato degno di interesse, anche perché sono sempre stata “affascinata” da queste donne che per la loro forte sensibilità, per le loro paure, o per altri assurdi motivi sono state ritenute pazze e internate in manicomi. Ho particolarmente apprezzato il tentativo dei curatori di voler restituire voce e umanità alle tante recluse che furono estromesse e marginalizzate dalla società dell’epoca.

Continue reading “» I Fiori del Male: mostra foto-documentaria.”